Recensione “La Frontiera” di “Andrea Garibaldi Trio Feat. Renzo Cristiano Telloli”

Vota questo articolo
(0 Voti)

Andrea Garibaldi Trio Feat. Renzo Cristiano Telloli

Etichetta discografica: Emme Record Label

Anno produzione: 2018

Lo swing al centro di tutto, locupletato da un bluesy mood piuttosto accentuato. La Frontiera è il nuovo episodio discografico realizzato da Andrea Garibaldi Trio feat. Renzo Cristiano Telloli, formazione costituita da Andrea Garibaldi (pianoforte), Fabio Di Tanno (contrabbasso), Vladimiro Carboni (batteria), nonché dall’ospite Renzo Cristiano Telloli (sax alto, tranne in Via Gallena, La Frontiera – Dedicata ad Alessandro Leogrande e On the street where you live). Il CD contiene dieci composizioni originali frutto della vivida meninge di Garibaldi, ad esclusione di On the street where you live (Frederick Loewe-Alan Jay Lerner). Il volteggiante andamento ternario di Black Flag è immediatamente contagioso. L’incedere del pianista è ben cadenzato e impreziosito da alcuni sprint cromatici. Thursday night blue è una ballad dai tratti melanconici. Qui il pianismo di Andrea Garibaldi è suadente, a sprazzi romantico, pregno di maliarde e inebrianti blue notes. L’impatto di Elvin’s strong coffee è molto forte. Renzo Cristiano Telloli dà vita a un eloquio assai interessante soprattutto dal punto di vista timbrico, poiché, sovente, adorna il suo phrasing con alcune pungenti incursioni nel registro acuto e sovracuto. Generato in pieno solco modern jazz, La Frontiera è un album dal quale emerge un profondo rispetto verso la sconfinata tradizione jazzistica, dalla quale Andrea Garibaldi e i suoi valenti sodali traggono irrefutabilmente ispirazione. Un disco senz’altro piacevole, la cui musica è espressa con gioia e sincerità comunicativa.

Stefano Dentice