Recensione “Level 2 Chaotic Swing” di “Frank Martino Disorgan Trio”

Vota questo articolo
(0 Voti)

Frank Martino Disorgan Trio

Etichetta discografica: Auand Records

Anno produzione: 2018

Traiettorie sonore cosmiche, visionarie, tendenzialmente avveniristiche, corroborate da un sound poderoso. Level 2 Chaotic Swing è la nuova creazione discografica firmata Frank Martino Disorgan Trio, audace formazione costituita da Frank Martino (chitarra ed elettronica), Claudio Vignali (pianoforte, piano elettrico e synth) e Niccolò Romanin (batteria, drum machine e synth). Il CD consta di nove brani originali figli della bizzarra vena compositiva di Martino e Vignali, eccezion fatta per Magnificent Stumble v2 (A. Funk) e Waltz for Debby (Bill Evans). Il climax ambient di See Double è etereo, distensivo. Qui i tre protagonisti cesellano un manto melodico aforistico, diretto ed essenziale. Psychosamba è un tourbillon di suoni sghembi, dall’effetto ipnotico. The Glass Half è una composizione evocativa, nella quale Vignali intesse un eloquio singolare, criptico. In pieno solco sperimentale, Level 2 Chaotic Swing è incardinato sulla ricerca degli spazi e di trame sonore arricchite da un abbondante utilizzo dell’elettronica. L’ascolto non è per nulla di facile appeal, ma è un lavoro discografico assai coraggioso che, lapalissianamente (e scientemente), prende le distanze dal classico prodotto commerciale facilmente vendibile, bensì è indirizzato a quei cultori della musica dalla mente onnivora, elastica, in grado di metabolizzare le asperità e la complessità che emergono da questo disco.

Stefano Dentice