Recensione “Side Sight” di “Raw Frame”

Vota questo articolo
(1 Vota)
Recensione “Side Sight” di “Raw Frame” - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Raw Frame

Etichetta discografica: Naked Tapes

Anno produzione: 2017

Sonorità pervasive e inebrianti che si coniugano sapientemente con incastri ritmici assai stimolanti. Side Sight è la nuova realizzazione discografica firmata Raw Frame, audace trio costituito da Andrea Bolzoni (chitarra), Salvatore Satta (basso) e Daniele Frati (batteria). Il disco consta di otto brani scaturiti dalla fecondità compositiva di Bolzoni e Frati. Il mood di Retell (Daniele Frati) è particolarmente accattivante. L’incedere del chitarrista è ispirato, arricchito da un’intensa espressività. Sunny Cloud (Andrea Bolzoni) è una composizione costruita su un groove maliardo, quanto complesso, tessuto brillantemente dal batterista che sposta improvvisamente gli accenti creando intrecci poliritmici degni di nota. Il climax di Neve (Andrea Bolzoni) è struggente, crepuscolare. Qui il chitarrista sviscera un eloquio spigoloso, tagliente, senza snocciolare note in quantità industriale. Side Sight è un album tendenzialmente contemporary jazz, nel quale pullulano influenze rock. Il sound ben definito, talvolta pungente e massiccio, rappresenta la peculiarità di questo progetto, al quale si amalgama, scientemente, l’essenzialità dei temi.

Stefano Dentice