PIXEL

Vota questo articolo
(0 Voti)

PIXEL

Marco Bianchi Lemon 4et

Etichetta discografica: Autoprodotto

Anno produzione: 2015

Sonorità taglienti che strizzano l’occhio al rock brillantemente amalgamate con la verve creativa tipica del jazz, come se si ammirasse un quadro dalle svariate sfumature multicolore. Pixel, il nuovo capitolo discografico griffato Marco Bianchi Lemon 4et, è incardinato su un’interessante commistione di differenti stilemi musicali. L’intraprendente vibrafonista e compositore Bianchi si affida a tre sodali di tutto rispetto come Nicola Tacchi (chitarra), Roberto Piccolo (contrabbasso) e Filippo Valnegri (batteria). Gli otto brani contenuti nel cd sono tutti frutto dell’ispirazione compositiva del leader. Il groove rockeggiante di Clerks è altamente energico. Qui Bianchi snocciola un playing cadenzato, ammiccante, dal forte appeal. Il drumming di Valnegri è decisamente muscolare, caratterizzato da un utilizzo esteso di rulli repentini. Bolla è una tenera ballad dal mood elegiaco. Piccolo tesse un eloquio improvvisativo lirico e dolcemente cantabile. In Octopus’ Carousel Tacchi centellina il fraseggio con intelligenza, sviscerando un solo pacato ed eloquente. Pixel è un album che rimane facilmente impresso nella memoria, poiché scorre con la giusta fluidità, senza alcun intoppo.

Stefano Dentice