Il secondo appuntamento di “Storie di Vinile” celebra l’International Jazz Day

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il suggestivo evento si terrà sabato 30 aprile, ore 20:30, presso il JFK di Capurso

Il Jfk di Capurso (Via Epifania, 26) sarà lo scenario del secondo appuntamento con Storie di Vinile che celebrerà l’International Jazz Day in novanta minuti circa, tra musica, parole, libri, arte ed enogastronomia. Sabato 30 aprile, alle ore 20:30, un’ora e mezzo incentrata su tre dischi e cinque jazzisti, tre dei quali ospiti del Multiculturita Summer Jazz Festival: Pat Metheny, Marcus Miller e Arturo Sandoval. L’anno oggetto di attenzione sarà il 1986 con Song X (Pat Metheny e Ornette Coleman), Tutu (Miles Davis e Marcus Miller) e Tumbaito (Arturo Sandoval). Al termine si terrà il concerto targato Mario Rosini Trio, formazione costituita da Mario Rosini (voce e pianoforte), Paolo Romano (contrabbasso) e Mimmo Campanale (batteria), che eseguiranno un repertorio contenente svariati evergreen della soul music unitamente ad alcuni significativi standard jazz. Nel corso della serata sarà presentata l’opera pittorica dell’artista capursese Catia Cavone, dal titolo Jazz Night, che raffigurerà il manifesto per l’edizione 2016 del Multiculturita SJF e inoltre saranno illustrati i contenuti della prima edizione del MAC (Multiculturita Art Contest). Per l’occasione, l’innovativo progetto concepito da Michele Laricchia, coadiuvato da Vito Prigigallo e Luca Basso, e organizzato dall’amministrazione comunale di Capurso in collaborazione con l’associazione culturale Multiculturita J.S. presieduta da Giacomo Santorsola, si svolgerà a Capurso, presso il JFK, con l’intento di consentire una ricca degustazione di prodotti enogastronomici tipici della terra capursese. Dunque, un evento che offre diversi e interessanti spunti di carattere culturale e meritevole di grande considerazione.

Stefano Dentice