Venerdì 18 dicembre si aprirà il sipario sulla XXIII edizione del “Teano Jazz Festival”

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Daniele Cordisco Trio, Daniele Raimondi and The Superluminal Trio ed Eres 4tet guest Sandro Deidda saranno le formazioni ospiti di questa rinomata kermesse

La chiesa dell’Annunziata, gioiello architettonico ad un’unica navata, decorata con stucchi bianchi e celesti, sarà l’incantevole cornice che ospiterà il Teano Jazz Festival 2015, prestigiosa rassegna che si svolge regolarmente da 22 anni nella pittoresca cittadina campana. Le formazioni protagoniste di questa edizione saranno tre, in cui figurano nuove e fulgide promesse del jazz nostrano di sicuro avvenire coadiuvate da musicisti dalla sconfinata esperienza. Venerdì 18 dicembre si accenderanno i riflettori con il concerto targato Daniele Cordisco Trio, line-up costituita da Daniele Cordisco (chitarra), Dario Rosciglione (contrabbasso) ed Elio Coppola (batteria). Il trio diretto dal talentuoso chitarrista e compositore molisano presenterà This Could Be The Start, nuova fatica discografica licenziata dall’etichetta Nuccia. L’album realizzato da Cordisco contiene alcuni intramontabili standard che hanno lasciato una traccia indelebile nella storia del jazz, svariate composizioni originali da lui siglate (in collaborazione con Giuseppe Vadalà) incardinate sul jazz d’impronta afroamericana e brani che ammiccano palesemente al latin jazz brasiliano. Dal playing di Daniele Cordisco sgorga uno swing cristallino, dal forte impatto emozionale. Grazie alle sue preziose qualità annovera un curriculum costellato di significative collaborazioni al fianco di jazzisti prestigiosi come Roy Hargrove, Gary Smulyan, Jeff Young, Stefano Di Battista, Danilo Rea, Dario Deidda, solo per citarne alcuni. Dario Rosciglione è uno tra i contrabbassisti più richiesti e prolifici del circuito jazzistico nazionale. In possesso di un timing granitico e di un suono possente, colleziona una miriade di collaborazioni con jazzisti assai blasonati, tra i quali: Cedar Walton, Joe Lovano, Jon Faddis, Randy Brecker, Phil Woods, Tony Scott. Dal drumming estremamente istintivo e vivace, Elio Coppola è un batterista di sicuro talento. Nell’arco della sua brillante carriera ha l’opportunità di condividere palco e studio di registrazione con artisti di caratura mondiale, tra cui: Benny Golson, Joey DeFrancesco, George Cables, Jesse Davis, Jerry Weldon, Shawnn Monteiro, Tony Monaco, Javier Girotto. Sabato 19 dicembre sarà la volta di “Daniele Raimondi and The Superluminal Trio”, giovane e interessante formazione composta da Daniele Raimondi (tromba), Leonardo Corradi (organo hammond) e Marco D’Orlando (batteria). La loro musica è frutto di una peculiare commistione imperniata su contemporary jazz e R&B, permeata di sonorità elettroniche. Raimondi è uno tra i prospetti migliori della tromba jazz nostrana. Particolarmente poliedrico, trombettista dal suono ruvido tipico dell’hardbopper e improvvisatore estremamente incisivo, possiede un palmares di tutto rispetto, nel quale figurano collaborazioni con nomi altisonanti del jazz internazionale come Avishai Cohen, Eddie Henderson, Marco Tamburini, Flavio Boltro, Riccardo Fioravanti, Fabrizio Bosso e moltissimi altri ancora. Musicista dal viscerale virtuosismo e dal fraseggio vertiginoso, Corradi è un giovanissimo e talentuoso organista, specialista dell’hammond. Grazie alle sue innegabili doti divide il palco con jazzisti di rango mondiale come Ulf Wakenius, Tony Match, Abraham Burton, Dave Liemban, Antonio Sanchez, Kurt Rosenwinkel, Eddy Palermo, Rosario Giuliani e tanti altri ancora. Batterista dal groove marcato e muscolare, Marco D’Orlando collabora con numerosi musicisti importanti, tra cui: Daniele D’Agaro, Flavio Zanuttini, Roberto Fabrizio, Mirko Cisilino, Emanuele Filippi, Roberto Amadeo. Domenica 20 dicembre calerà il sipario sul “Teano Jazz Festival 2015” con “Eres 4tet guest Sandro Deidda”, singolare quartetto costituito da Emilio Silva Bedmar (sax tenore e soprano), Enzo Grimaldi (pianoforte), Sergio Fusaro (contrabbasso), Romolo Feola (batteria) e lo special guest, per l’occasione, Sandro Deidda (sax). Questa formazione, che spicca per raffinato eclettismo stilistico e contagiosa verve comunicativa, eseguirà un repertorio comprendente alcuni celeberrimi standard della tradizione jazzistica e varie composizioni originali autografate da Bedmar, Grimaldi, Fusaro e Feola. Scorrevolezza di fraseggio e spontaneità interpretativa rappresentano il marchio di fabbrica del sassofonista Silva Bedmar. Le sue qualità artistiche gli consentono di esibirsi con musicisti del calibro di Pippo Matino, Pietro Condorelli, Sergio Di Natale, Alberto D’Anna e moltissimi altri ancora. Sopraffino accompagnatore, con una peculiare inclinazione per il latin jazz, Grimaldi condivide il palco con Fabio Rotondo, Nicla Di Meola, Simona Boo, solo per citarne alcuni. Fusaro è un contrabbassista assai affidabile sotto l’aspetto ritmico, dote che gli permette di collaborare con uno stuolo di musicisti rinomati, tra i quali: Dusko Gojkovic, Don Moye, Ettore Fioravanti, Maurizio Giammarco, Jerry Popolo, Giovanni Amato, Daniele Scannapieco. Feola è un batterista assai promettente, dal drumming incandescente che affonda le radici nel latin jazz. Sassofonista dalla melanconica cantabilità e dalla comunicatività carica di nerbo, Sandro Deidda è uno tra i jazzisti più apprezzati della sua generazione. Durante la sua attività concertistica calca svariati palchi con artisti di levatura mondiale come The Manhattan Transfer, Hilton Ruiz, Bill Mays, Carl Anderson, Claudio Roditi, Gegè Telesforo, Dino Piana, Franco Piana, solo per citarne alcuni. Il Teano Jazz Festival 2015 sarà una ghiotta occasione per respirare un’atmosfera natalizia dal gusto jazz. Un evento artistico di notevole portata, volto a smuovere gli animi, a incentivare la cultura e ad arricchire il bagaglio umano di tutti coloro che godranno di queste tre serate all’insegna della buona e vera musica.

Stefano Dentice

 

Per ricercare i numeri di telefono da contattare per acquistare i biglietti vi consigliamo di utilizzare il sito web iltrovanumeri.it