MusicaFoscari / San Servolo JAZZ FEST

 

 

NUOVO FESTIVAL JAZZ DI CA’FOSCARI E SAN SERVOLO

LANGUAGES’: TRA SPERIMENTAZIONE SONORA E TRADIZIONI

Languages’

17-20 novembre 2015

Isola di San Servolo e Teatro Ca’ Foscari

 

Quattro appuntamenti aperti a tutti, un workshop e una nuova produzione con gli studenti di Elettrofoscari. Partnership tra Università Ca’Foscari Venezia e San Servolo - Servizi Metropolitani di Venezia srl

VENEZIA – Due importanti esperienze musicali, quella di MusicaFoscari Jazz Fest e quella di San Servolo Jazz Meeting, convergono nella nuova proposta culturale MusicaFoscari / San Servolo Jazz Fest, dal 17 al 20 novembre. Quattro esibizioni di straordinari musicisti, dalle ore 21, tra il Teatro Ca’ Foscari e l’auditorium di San Servolo, con alcune anteprime nazionali, saranno aperte a studenti e a tutta la città. In programma anche un workshop di improvvisazione (18 novembre) e una produzione originale e inedita, risultato di un lavoro in residenza presso l’isola di San Servolo diretto da Amir ElSaffar, che ha coinvolto gli studenti dell’Elettrofoscari Large Ensemble.

Languages racconta la pulsazione, segnata da ritmi diversi, e la pluralità delle lingue della vita di oggi. Reinventa le tradizioni sperimentando, s’intreccia con universi sonori non occidentali e con il respiro e i suoni della musica contemporanea.

 

Apre il Festival martedì 17 novembre, ore 21 all’auditorium di San Servolo, il linguaggio originale, molto pensato e nello stesso tempo libero del talentuosissimo giovane trombonista e compositore Samuel Blaser con Spring Rain: a Tribute to Jimmy Giuffre. Una componente free stimola il gioco interattivo fra il virtuoso trombonista e Russ Lossing al piano, Masatoshi Kamaguchi al contrabbasso, Gerry Hemingway alla batteria. Stimatissimo - con collaborazioni di grande livello e tournée in USA, Europa, Cina - Samuel Blaser porta questo quartetto per la prima volta in Italia.

 

Mercoledì 18, ore 21 al Teatro Ca’ Foscari, Forme d’Aria ci porta in un’altra area dell’improvvisazione: più concentrata sul suono stesso, in continuità con una ‘linea’ che va da Cage a Nono, passando per Scelsi. I musicisti sono Alessandro Sbordoni (bayan) che, dopo la collaborazione con Nuova Consonanza e l’attività di compositore, torna all’improvvisazione; Roberto Fabbriciani (flauti), grande interprete dello strumento e storico collaboratore di Luigi Nono; Giuseppe Silvi (live-electronics e regia del suono). Il concerto sarà preceduto nel pomeriggio, alle ore 17 al Teatro Ca’ Foscari, da un workshop sulle intersezioni fra i linguaggi contemporanei dell’improvvisazione, aperto a musicisti e uditori. Il concerto sarà seguito da una discussione con il pubblico sulle importanti ragioni di questo ritorno dalla composizione all’improvvisazione anche nel campo della musica contemporanea.

 

Giovedì 19 novembre, all’auditorium di San Servolo, il festival presenta un’altra novità: la giovane stella internazionale Amir ElSaffar, per la prima volta in Italia, dirigerà una produzione originale per il Festival con l’Elettrofoscari Large Ensemble. Culturalmente e musicalmente multilingue (di origine americano–irachena, suona la tromba, il santur, canta la musica tradizionale irachena), ElSaffar si è imposto in campo internazionale con il suo linguaggio che combina il maqam e la sensibilità micro-tonale con la libertà di improvvisazione, il linguaggio ritmico, l’intensità dinamica propria del jazz. La produzione sperimenta un inedito intreccio delle recenti tecniche compositive e d’improvvisazione del jazz con i suoni non temperati dei maqam. Ne risulta un mondo armonico sorprendente, meravigliosamente ricco.

 

Venerdì 20 novembre alle ore 21, al Teatro Ca’ Foscari, il festival si conclude con un’altra novità per Venezia: il progetto Decay di Tim Berne. Dagli anni ʼ80 propone una ricerca linguistica su tutti i ‘parametri’, sul suo sax alto e con gli strumenti dell’ensemble: un uso inconsueto delle altezze, dell’armonia, dei timbri, delle dinamiche, del ritmo. Le sue strutture compositive permettono all’improvvisazione di muoversi per strade non battute e, nello stesso tempo, offre molta libertà e interazione ai musicisti. In Decay gli altri straordinari musicisti sono: Ryan Ferreira alla chitarra elettrica, Michael Formanek al contrabbasso e Ches Smith alla batteria e al vibrafono, che contribuisce a rafforzare il respiro lirico, cameristico, della musica complessa, intensa, a tratti aggressiva, ma mai fuori misura, di Berne.

Sempre il 20 novembre alle ore 19 presso la Libreria Marco Polo in Campo Santa Margherita ci sarà la presentazione del libro Improvviso singolare – un secolo di jazz (Il Saggiatore Edizioni) di Claudio Sessa. Sarà presente l’autore che converserà con Enrico Bettinello.

 

L’ingresso a tutti gli appuntamenti è libero. La prenotazione è consigliata scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Il festival è ideato e organizzato da Università Ca’ Foscari Venezia e San Servolo - Servizi Metropolitani di Venezia srl, con il patrocinio del Comune di Venezia e di intesa con la Città Metropolitana di Venezia, in collaborazione con la Fondazione Ugo e Olga Levi onlus, Pixartprinting, Il Suono Improvviso e la Libreria Marco Polo.

 

 

PROGRAMMA E BIOGRAFIE DEGLI ARTISTI

 

Martedì 17 novembre 2015, ore 21,

Auditorium di San Servolo

Samuel Blaser Quartet - Spring Rain: a Tribute to Jimmy Giuffre

Samuel Blaser, trombone

Russ Lossing, pianoforte

Masatoshi Kamaguchi, contrabbasso

Gerry Hemingway, batteria

 

Il giovane trombonista svizzero Samuel Blaser, alla guida del quartetto, è attualmente residente a Berlino dopo un lungo trascorso newyorkese. Oltre a essere un virtuoso del suo strumento, Blaser propone da anni progetti artistici tra i più interessanti a livello internazionale, collocandosi in una scena post-bop, radicata nella tradizione ma aperta alla sperimentazione di diversi linguaggi.

Affiancato da una ritmica stellare, proporrà un inedito e inconsueto tributo a un grande artista del jazz, il clarinettista e compositore Jimmy Giuffre. Questo progetto ha dato origine a un album di recente produzione dal titolo “Spring Rain”.   

 

Samuel Blaser

Nato nel 1981 a La Chaux - De - Fonds in Svizzera, Samuel Blaser ha vissuto e studiato  molti anni a New York prima di trasferirsi a Berlino dove tuttora risiede. Musicista dalla solida formazione classica, dopo anni rivolti al jazz tradizionale è da qualche tempo sotto i riflettori della scena internazionale perché considerato tanto un virtuoso del proprio strumento quanto capace di esplorare nuovi linguaggi.

I suoi esordi lo vedono a fianco della leggenda del jazz Paul Motian – Consort in Motion è il nome della band – come in altri progetti a fianco dell'eccellente chitarrista Marc Ducret, anch'egli svizzero.

Negli ultimi anni realizza album molto apprezzati; con gruppi a suo nome ha collaborato con Drew Gress, Gerry Hemingway, Michael Bates, Russ Lossing.

 

Russ Lossing

Ha studiato con John Cage nei primi anni ’80, ha collaborato e collabora con musicisti dell’avanguardia jazz quali Paul Motian, Dave Liebman, John Abergcrombie, Mat Maneri, Mark Dresser. Il suo linguaggio nasce dall’elaborazione di una sua “sintassi” musicale per la composizione e per l’improvvisazione. La sua produzione come compositore è molto ampia: ha pubblicato come leader 12 album, 21 colonne sonore di film e documentari. L’esperienza compositiva innesca una capacità improvvisativa molto libera e interattiva, orientata da quella che egli chiama “teoria della forma intuitiva”.

 

Masa (Masatoshi) Kamaguchi

Nato in Giappone, ha studiato alla Berklee di Boston. Dal 1994 risiede a New York, dove ha suonato con il quartetto acustico NAM, con Ben Monder, Billy Mintz, Chris Cheek, e Tony Malaby. Ha inciso con Paul Motian, Ron Horton, Jimmy Weinstein, Bert Seager, Matt Renzi, John Oʼ Gallagher e Roberta Piket (Fresh Sound). Masa è un contrabbassista acutamente intuitivo, con un tono caldo e moderno, a suo agio in un vasto campo di influenze musicali, che traduce in modo brillante nel proprio linguaggio.

 

Gerry Hemingway

Compositore, percussionista, artista visivo, insegnante, è da decenni sul fronte della musica creativa. Negli anni ’70 ha iniziato le collaborazioni con Anthony Davis, Leo Smith, George Lewis, Derek Bailey e Anthony Braxton, nel cui quartetto è stato dal 1983 al 1994. Dalla fine degli anni ’80 ha collaborato, fra molti altri, con Reggie Workman, Oliver Lake, Jeanne Lee, Marilyn Crispell, John Purcell, Don Byron, Ray Anderson, Ellery Eskelin, Mark Dresser. La sua multiforme attività come compositore, solista, membro di ensemble, può essere ascoltata in più di 150 registrazioni in molte diverse case discografiche, far le quali: Tzadik RecordsEnjaPalmettoMode/AvantRandom AcousticsIntactAuricle Records, and Hat Art. Dal 2009 insegna alla Hochschule Luzern in Svizzera, dove vive attualmente.

 

 

Mercoledì 18 novembre 2015, ore 21

Teatro Ca’ Foscari

Fabbriciani / Sbordoni / Silvi

Forme d’Aria - Improvvisazioni per flauti, bayan e live electronics

Ore 17 workshop aperto a musicisti e uditori

Ore 21 concerto

Roberto Fabbriciani, flauti

Alessandro Sbordoni, bayan

Giuseppe Silvi, live electronics e regia del suono

 

Le musiche presentate in questo concerto individuano una continuità nella linea di ricerca compositiva inaugurata, nel Novecento, da compositori importanti quali Cage, Nono e Scelsi. L’attenzione all’ascolto di Luigi Nono, la discesa ʽdentro’ il suono di Giacinto Scelsi, il silenzio e la strutturazione aperta di John Cage costituiscono altrettante forme espressive che Fabbriciani, Sbordoni e Silvi attingono a quella che può ormai definirsi come una significativa ʽtradizioneʼ.

I due strumenti, il flauto di Roberto Fabbriciani e il bayan di Alessandro Sbordoni, suonano, risuonano e con-suonano sia secondo il modo classico e antico, sia secondo modalità emerse di recente, che potrebbero definirsi ʽacusmaticheʼ, ampliando quindi le loro possibilità sonore, arricchendosi di possibilità percussive e spingendosi verso spettri acustici inusitati.

Ad essi si aggiunge il live electronics di Giuseppe Silvi, che arricchisce ulteriormente la presenza spaziale e timbrica degli strumenti, inducendo un ascolto attento ai valori fonici e sonori puri. Si richiede quindi un ascolto anch’esso ʽnuovoʼ, tutt’altro che analitico e strutturale ma attentissimo alla ʽpresenzaʼ del suono stesso: forse ritrovando, tra le sonorità e i ritmi, lo stupore della scoperta.

 

Roberto Fabbriciani

Interprete originale, ricercatore instancabile ed artista versatile, Roberto Fabbriciani ha innovato la tecnica flautistica moltiplicando con la ricerca personale le possibilità sonore dello strumento e ne è internazionalmente riconosciuto tra i migliori interpreti. Ha collaborato con alcuni tra i maggiori compositori del nostro tempo, molti dei quali gli hanno dedicato numerose ed importanti opere, oltre mille, da lui eseguite in prima assoluta.

 

Alessandro Sbordoni

Dopo esperienze importanti come la collaborazione col Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza (anni ʼ70), dopo due decenni di lavoro compositivo (1980-2000) è tornato a dedicarsi all’improvvisazione, sia come performer, sia con una seria e approfondita riflessione sulla consistenza e l’estetica del fenomeno improvvisativo. Liberandosi con coraggio da qualsiasi accademismo, considera centrale un assiduo lavoro volto a un ʽriconoscersi’ immaginativo. Ricerca stilistica, apertura alla sonosfera globale, prassi di gruppo creativo-costruttiva costituiscono attualmente i suoi piani di lavoro, mediante i quali rendere possibile una musica dei nuovi tempi, ovvero una musica della libertà.

 

Giuseppe Silvi

È musicista elettroacustico, sassofonista, docente di musica elettronica ed elettroacustica. La sua attività di ricerca lo ha portato ad approfondire i concetti di spazio e dimensioni musicali fino alla costruzione di prototipi elettroacustici e software per la produzione musicale. Collabora con il Conservatorio S. Cecilia e con il Centro Ricerche Musicali di Roma. Partecipa attivamente alla realizzazione di EMUFest (Festival internazionale di musica elettronica) del quale è supervisore tecnico e cura la regia del suono dei concerti.

 

 

Giovedì 19 novembre 2015, ore 21

Auditorium di San Servolo

Amir ElSaffar & Elettrofoscari Large Ensemble

 

Amir ElSaffar, tromba, voce

Elettrofoscari Large Ensemble: Daniele Goldoni, tromba; Nicola Fazzini, soprano sax; Mario Rago, alto sax; Jacopo Giacomoni, tenor sax; Massimiliano Cappello, chitarra elettrica; Alberto Bettin, piano; Marco Centasso, contrabbasso, Raul Catalano, batteria

 

Una produzione originale inedita caratterizza la terza giornata del festival. L'ensemble di Ca' Foscari, che da anni coinvolge gli studenti in significative attività concertistiche e seminariali, ospiterà il trombettista e compositore statunitense Amir ElSaffar per una lunga residenza, di cui questo concerto sarà l'atto conclusivo. ElSaffar è tra i più stimati giovani talenti della nuova scena statunitense. I suoi ultimi album sono stati prodotti dalla rivoluzionaria etichetta newyorkese Pi Recordings e contengono una musica influenzata tanto dal maqam, la musica araba tradizionale, quanto dal jazz contemporaneo, creando un mix inedito e dagli esiti imprevedibili.  Proprio con questo composito e affascinante mondo musicale si confronterà l’Elettrofoscari Large Ensemble, composto da allievi ed ex allievi dell'Ateneo.

 

Amir ElSaffar

Nato nel 1977 a Chicago, suona la tromba, il santur e canta la musica tradizionale irachena. Partendo da una formazione classica (con la Civic Orchestra of Chicago ha suonato sotto la direzione di Pierre Boulez, Mstislav Rostropovich e Daniel Barenboim) ha proseguito il suo percorso artistico specializzandosi poi in ambito jazzistico collaborando tra gli altri con Vijay Iyer, Rudresh Mahanthappa, Don Byron, Cecil Taylor, Mark Dresser, Gerry Hemingway, Marc Ribot, Henry Grimes, Oliver Lake, Nasheet Waits. Negli ultimi anni si è dedicato a studi approfonditi di musica antica ottomana e araba, mirando all'uso della microtonalità e degli elementi provenienti da tradizioni musicali del Medioriente, importando da queste nel jazz un approccio innovativo all'uso di melodie e armonie. I suoi album “Inana” (2011), “Alchemy” (2013) e “Crisis” (2015) sono stati pubblicati per la Pi Recordings, punto di riferimento imprescindibile della musica innovativa newyorkese contemporanea, suscitando molto interesse. Il suo ensemble ha partecipato ad alcuni dei più importanti festival internazionali.

 

 

Venerdì 20 novembre 2015, ore 21

Teatro Ca’ Foscari

Tim Berne - Decay

 

Tim Berne, sax alto

Michael Formanek, contrabbasso

Ryan Ferreira, chitarra elettrica

Ches Smith, batteria, percussioni

 

Tim Berne dagli anni ʼ80 propone una ricerca linguistica piuttosto radicale su tutti i ʻparametri’. Le sue composizioni propongono all’improvvisazione un materiale tematico che ha abbandonato sia l’armonia funzionale sia il ‘modale’, muovendo su intervalli ampi di altezze - c’è qualche memoria dell’uso delle altezze da parte delle avanguardie di musica contemporanea - un uso polimetrico del tempo, alternato con il richiamo momentaneo di tempi swing o rock. L’uso del sax esplora timbri e suoni insoliti, anche grazie ai multifonici. Queste idee compositive si realizzano con precise scelte dell’organico del gruppo, come nel recente Snakeoil e ora in Decay. Ne nasce un mondo sonoro ricco d’idee, colori, contrasti: momenti tematici di insieme, dove il vibrafono contribuisce a rafforzare il respiro lirico, cameristico; rarefazione e sospensione del tempo in duetti fra i musicisti; contrasti tonali fra le voci strumentali; contrasti introdotti ogni tanto da un uso torrenziale di stile free, aggressivo ma mai fuori misura, del sax.

Queste scelte compositive permettono all’improvvisazione di muoversi per strade non battute e, nello stesso tempo, stimolano un’intensa interazione fra Ryan Ferreira alla chitarra elettrica, Michael Formanek al contrabbasso, Ches Smith alla batteria e al vibrafono. È una musica cangiante, che lascia grande libertà a ciascuno di esprimersi con la propria voce, e riesce a farlo producendo un suono coerente, a sua volta individuale, del gruppo: il suono di una comunità d’individui.

Decay” ha molti significati. I primi trovati sul dizionario sono ʽdecadenzaʼ, ʻdecomposizioneʼ. Il nome sembra suggerire la de-composizione dei materiali, che Berne introduce grazie ai procedimenti contrastivi dell’improvvisazione. “Decay” però significa anche il decadimento radioattivo; così vien da pensare alla traccia di un materiale potentissimo, da maneggiare con cura e dai cui effetti anche pericolosi proteggersi, finché resta attivo: le eredità musicali.

 

Tim Berne

È oggi uno dei musicisti più interessanti, concordemente apprezzato, della ricerca musicale jazz e non solo. Da tempo sperimenta sul saxofono e con gli ensemble, un linguaggio originale per la scelta delle altezze, dei timbri, del ritmo. Nel 1989 “Fractured Fairy Tales” è stato definito un capolavoro dal New York Times. Ha suonato e inciso con Ed Schuller, Olu Dara, Paul Motian, John Carter, Glenn Ferris, Bill Frisell, Joey Baron, Hank Roberts, Mat Maneri, John Zorn, Craig Taborn, Marc Ducret, Chris Speed, Jim Black, Oscar Noriega in diversi gruppi, fra cui Blood Count, Caos Totale, Hard Cell, Science Friction, Buffalo Collision, Snakeoil. Ha fondato etichette discografiche (Empire nel 1979, Screwgun nel 1996), registrato per la Columbia, Soul Note, JMT. Ha ricevuto commissioni da important istituzioni (fra cui la New York State Council on the Arts, la New York State Foundation for the Arts e il British Art Council).

 

Ryan Ferreira

Il chitarrista nato a Santa Rosa (CA) nel 1980, dal 2003 si stabilisce a New York dove suona con Ralph Alessi, Tim Berne, Bill Frisell, Cuong Vu, Eric Revis, Aaron Parks, Dave King, David Torn, Loren Stillman, Ted Poor e molti altri. Presente in più di 40 album, ha registrato il suo primo album in solo nel 2011. Attualmente vive fra New York e Seattle.

 

Michael Formanek

Contrabbassista e compositore, leader di diversi gruppi, inizia giovanissimo a suonare con Tony Williams e Joe Henderson. Dagli anni ’80 è in tournée con Stan Getz, Gerry Mulligan, Fred Hersch e Freddie Hubbard. Dagli anni ’90 suona nell’area creativa newyorkese e collabora già con il quartetto di Tim Berne. Ha collaborato, fra gli altri con Ellery Eskelin, Dave Burrell, Gary Thomas, Craig Taborn, Gerald Cleaver. Ha incisoThe Rub and Spare Change” (ECM2010) eSmall Places” (ECM 2012), entrambi valutati con 5 stelle da “Down Beat”. Attualmente Formanek è co-leader del progetto Thumbscrew con Mary Halvorson e il batterista Tomas Fujiwara (l’album “Thumbscrew” è uscito con Cuneiform nel 2014). Insegna contrabbasso, storia del jazz e dirige l’orchestra jazz al conservatorio Peabody di Baltimora.

 

Ches Smith

Dopo studi di filosofia presso l’università dell’Oregon ed esperienze con gruppi punk-rock, ha svolto studi intensivi di percussione al Mills College di Oakland con W. Winant, inoltre studi di composizione e improvvisazione con Fred Frith, Pauline Oliveros, Alvin Curran. Attualmente suona e registra con Good for Cows, Xiu Xiu, Carla Bozulich, Secret Chiefs 3, Ceramic Dog, Ben Goldberg, Annie Gosfield e 7 Year Rabbit Cycle.

 

 

Venerdì 20 novembre, ore 19

Libreria Marco Polo, Campo Santa Margherita

Presentazione del libro “Improvviso singolare – un secolo di jazz” di Claudio Sessa (Il Saggiatore Edizioni). Partecipano Claudio Sessa e Enrico Bettinello

 

Critico e docente tra i più apprezzati in Italia, Claudio Sessa ha appena pubblicato per Il Saggiatore “Improvviso singolare – un secolo di jazz”. Il libro amplia l’esplorazione iniziata con "Le età del jazz. I contemporanei", la prima approfondita ricognizione della sfaccettata scena dei nostri giorni.  Ora Sessa ci accompagna tra le stagioni, i protagonisti, i capolavori e le innovazioni di un intero secolo di jazz. Per sua natura inclusiva e pluridimensionale, questa musica tende a sfuggire a ogni classificazione.  Ma la forza e l’originalità del jazz risiedono proprio nella sua capacità di trasformazione e di sintesi: individualismo e ricerca collettiva, tradizioni e sperimentazioni, spontaneità e dimensione industriale convivono in un’arte sempre alle soglie del paradosso. Il libro sarà presentato nello spazio incontri della Libreria Marco Polo in Campo Santa Margherita, vero e proprio punto d'incontro tra autori e lettori per la città di Venezia. A dialogare con l'autore ci sarà Enrico Bettinello (BlowUp, Giornale della Musica, Radio3).

 

 

Luoghi dei concerti:

Auditorium, Isola di San Servolo - Venezia

Teatro Ca’ Foscari, Calle Larga Santa Marta, Dorsoduro 2137 - Venezia

 

Contatti per la stampa:

Università Ca’Foscari

Servizio Comunicazione

T.041 – 234 8368

C.366 6297904

E. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

San Servolo - Servizi Metropolitani di Venezia

Relazioni con i media

Alessandra Morgagni

T. 041-5241336

C. 348-3884038

E. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

Iscriviti e tieniti sempre informato!

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre notizie!

Per migliorare la vostra navigazione, questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Che cos’è un cookie?

Cookie del browser:

I cookie sono porzioni di informazioni che il sito Web inserisce nel tuo dispositivo di navigazione quando visiti una pagina. Possono comportare la trasmissione di informazioni tra il sito Web e il tuo dispositivo, e tra quest’ultimo e altri siti che operano per conto nostro o in privato, conformemente a quanto stabilito nella rispettiva Informativa sulla privacy. Possiamo utilizzare i cookie per riunire le informazioni che raccogliamo su di te. Puoi decidere di ricevere un avviso ogni volta che viene inviato un cookie o di disabilitare tutti i cookie modificando le impostazioni del browser. Disabilitando i cookie, tuttavia, alcuni dei nostri servizi potrebbero non funzionare correttamente e non potrai accedere a numerose funzionalità pensate per ottimizzare la tua esperienza di navigazione nel sito. Per maggiori informazioni sulla gestione o la disabilitazione dei cookie del browser, consulta l’ultima sezione della presente Politica sui cookie.Utilizziamo varie tipologie di cookie con funzioni diverse.

 

1. Cookie strettamente necessari

Questi cookie sono fondamentali per poter navigare sul sito Web e utilizzare alcune funzionalità. Senza i cookie strettamente necessari, i servizi online che hai richiesto, come il carrello virtuale o l’emissione di fattura alla convalida di un acquisto, non possono essere forniti.Non è necessario fornire il consenso per i cookie strettamente necessari, poiché sono indispensabili per assicurarti i servizi richiesti.

 

2. Cookie per le prestazioni

È possibile che da parte nostra (o dei i fornitori di servizi che operano per nostro conto) vengano inseriti dei cookie per le prestazioni nel tuo dispositivo di navigazione. Le informazioni raccolte mediante i cookie per le prestazioni sono utilizzate esclusivamente da noi o nel nostro interesse.I cookie per le prestazioni raccolgono informazioni anonime relative al modo in cui gli utenti utilizzano il sito Web e le sue varie funzionalità. Ad esempio, i nostri cookie per le prestazioni raccolgono informazioni in merito alle pagine del sito che visiti più spesso e alle nostre pubblicità che compaiono su altri siti Web con cui interagisci, oltre a verificare se apri e leggi le comunicazioni che ti inviamo e se ricevi messaggi di errore. Le informazioni raccolte possono essere utilizzate per personalizzare la tua esperienza online mostrando contenuti specifici. I cookie per le prestazioni servono anche per limitare il numero di visualizzazioni di uno stesso annuncio pubblicitario. I nostri cookie per le prestazioni non raccolgono informazioni di carattere personale.Un collegamento alla nostra Politica sui cookie è disponibile nella parte inferiore di ciascuna pagina del presente sito Web. Continuando a utilizzare questo sito Web e le sue funzionalità, autorizzi noi (e gli inserzionisti esterni di questo sito Web) a inserire cookie per le prestazioni nel tuo dispositivo di navigazione.Per eliminare o gestire i cookie per le prestazioni, consultare l’ultima sezione della presente Politica sui cookie.

 

3. Cookie per funzionalità

È possibile che da parte nostra (o dei i fornitori di servizi che operano per nostro conto) vengano inseriti dei cookie per funzionalità nel tuo dispositivo di navigazione. Non condividiamo le informazioni raccolte mediante i cookie per funzionalità con i nostri inserzionisti né con terzi.Questi cookie sono utilizzati per memorizzare le scelte che effettui (preferenza della lingua, paese o altre impostazioni online) e per fornirti le funzionalità personalizzate od ottimizzate che hai selezionato. I cookie per funzionalità possono essere utilizzati per offrirti servizi online o per evitare che ti vengano offerti servizi che hai rifiutato in passato.In alcuni casi, possiamo autorizzare inserzionisti o terze parti a fornirti contenuti e altre esperienze online tramite questo sito Web. In questo caso, la terza parte in questione potrebbe inserire i propri cookie per funzionalità nel tuo dispositivo e utilizzarli, in modo analogo a noi, al fine di fornirti funzionalità personalizzate e ottimizzare la tua esperienza d’uso. Selezionando opzioni e impostazioni personalizzate o funzionalità ottimizzate, autorizzi l’utilizzo da parte nostra (e di terzi) dei cookie per funzionalità necessari a offrirti tali esperienze.Eliminando i cookie per funzionalità, le preferenze o le impostazioni selezionate non verranno memorizzate per visite future.

 

4. Cookie promozionali o di targeting

Pubblicità mirata gestita da terze parti I cookie di pubblicità mirata gestita da terze parti possono essere memorizzati sul dispositivo dell’utente da inserzionisti terze parti, reti pubblicitarie, servizi di scambio dati e analisi di marketing e altri fornitori di servizi.I cookie per la pubblicità mirata gestita da terze parti raccolgono informazioni sulla navigazione dell’utente sui vari siti web e sui servizi online al fine di visualizzare inserzioni pertinenti sui siti web e sui servizi online nostri e di terze parti. Le reti pubblicitarie possono condividere queste informazioni con gli inserzionisti utilizzando la loro rete. Le informazioni raccolte utilizzando questi cookie per la pubblicità mirata gestita da terze parti non identificano personalmente l’utente.

 

5. Servizi utilizzati in questo sito (anche di terze parti)

Nome Descrizione Dati Raccolti Luogo del trattamento
e Policy Link
Modulo di Contatto L’Utente, compilando con i propri Dati il modulo di contatto, acconsente al loro utilizzo per rispondere alle richieste di informazioni, di preventivo, o di qualunque altra natura indicata dall’intestazione del modulo. Email  Dati non conservati
MailChimp Mailchimp è un servizio di gestione indirizzi e invio di messaggi email fornito da Mailchimp Inc. Email e nome  USA
Privacy Policy
Pulsante +1 e widget sociali di Google+(Google Inc.) Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc Cookie e dati di utilizzo USA
Privacy Policy
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
(Facebook, Inc.)
Il pulsante “Mi Piace” e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc. Cookie e dati di utilizzo USA
Privacy Policy
Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter
(Twitter, Inc.)
 Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc Cookie e dati di utilizzo  USA
Privacy Policy
Disqus (Disqus) Disqus è un servizio di commento dei contenuti fornito da Big Heads Labs Inc. Cookie e dati di utilizzo USA
Privacy Policy
Opt out
Facebook Comments (Facebook, Inc.) Facebook Comments è un servizio gestito da Facebook, Inc. che consente all’Utente di lasciare propri commenti e condividerli all’interno della piattaforma Facebook. Cookie e dati di utilizzo USA
Privacy Policy
Akismet
(Automattic Inc.)
Akismet è un servizio di protezione dallo SPAM fornito da Automattic Inc. Varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio. USA
Privacy Policy
CloudFlare (Cloudflare) CloudFlare è un servizio di ottimizzazione e distribuzione del traffico fornito da CloudFlare Inc.
Le modalità di integrazione di CloudFlare prevedono che questo filtri tutto il traffico di questa Applicazione, ossia le comunicazioni fra questa Applicazione ed il browser dell’Utente, permettendo anche la raccolta di dati statistici su di esso.
Varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio USA
Privacy Policy
Backup su Google Drive
(Google Inc.)
Google Drive è un servizio di salvataggio e gestione di backup fornito da Google Inc. Varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio. USA
Privacy Policy
Google Analytics
(Google Inc.)
 Google Analytics è un servizio di analisi web fornito da Google Inc. (“Google”). Google utilizza i Dati Personali raccolti allo scopo di tracciare ed esaminare l’utilizzo di questa Applicazione, compilare report e condividerli con gli altri servizi sviluppati da Google.
Google potrebbe utilizzare i Dati Personali per contestualizzare e personalizzare gli annunci del proprio network pubblicitario
 Cookie e dati di utilizzo

USA
Privacy Policy
Opt Out

Google AdSense
(Google Inc.)
Google AdSense è un servizio di advertising fornito da Google Inc. Questo servizio usa il Cookie “Doubleclick”, che traccia l’utilizzo di questo sito ed il comportamento dell’utente in relazione agli annunci pubblicitari, ai prodotti e ai servizi offerti. L’utente può decidere in qualsiasi momento di non usare il Cookie Doubleclick provvedendo alla sua disattivazione (opt out) Cookie e dati di utilizzo  USA
Privacy Policy
Opt-Out
Video Youtube
(Google Inc.)
Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all’interno delle proprie pagine  Cookie e dati di utilizzo USA
Privacy Policy
Video Vimeo
(Vimeo, LLC)
Vimeo è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Vimeo, LLC che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all’interno delle proprie pagine  Cookie e dati di utilizzo USA
Privacy Policy
Google Fonts
(Google Inc.)
Google Fonts è un servizio di visualizzazione di stili di carattere gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all’interno delle proprie pagine  Cookie e dati di utilizzo USA
Privacy Policy
Google Maps
(Google Inc.)
Google Maps è un servizio di visualizzazione di mappe gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all’interno delle proprie pagine.  Cookie e dati di utilizzo USA
Privacy Policy
  

6. Abilitazione/disabilitazione di cookie tramite il browser

Esistono diversi modi per gestire i cookie e altre tecnologie di tracciabilità. Modificando le impostazioni del browser, puoi accettare o rifiutare i cookie o decidere di ricevere un messaggio di avviso prima di accettare un cookie dai siti Web visitati. Ti ricordiamo che disabilitando completamente i cookie nel browser potresti non essere in grado di utilizzare tutte le nostre funzionalità interattive.

Se utilizzi più computer in postazioni diverse, assicurati che ogni browser sia impostato in modo da soddisfare le tue preferenze.

Puoi eliminare tutti i cookie installati nella cartella dei cookie del tuo browser. Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. Fai clic su uno dei collegamenti sottostanti per ottenere istruzioni specifiche.

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Apple Safari

Se non utilizzi nessuno dei browser sopra elencati, seleziona “cookie” nella relativa sezione della guida per scoprire dove si trova la tua cartella dei cookie.

 

Eliminazione dei cookie Flash

Fai clic sul collegamento qui di seguito per modificare le tue impostazioni relative ai cookie Flash.

Disabilitazione dei cookie Flash

7. Definizioni e riferimenti legali

Dati Personali (o Dati)

Costituisce dato personale qualunque informazione relativa a persona fisica, identificata o identificabile, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale.

 

Dati di Utilizzo

Sono i dati personali raccolti in maniera automatica dall’Applicazione (o dalle applicazioni di parti terze che la stessa utilizza), tra i quali: gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dall’Utente che si connette all’Applicazione, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier), l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta dal server (buon fine, errore, ecc.) il Paese di provenienza, le caratteristiche del browser e del sistema operativo utilizzati dal visitatore, le varie connotazioni temporali della visita (ad esempio il tempo di permanenza su ciascuna pagina) e i dettagli relativi all’itinerario seguito all’interno dell’Applicazione, con particolare riferimento alla sequenza delle pagine consultate, ai parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’Utente.

 

Utente

L’individuo che utilizza questa Applicazione, che deve coincidere con l’Interessato o essere da questo autorizzato ed i cui Dati Personali sono oggetto del trattamento.

 

Interessato

La persona fisica o giuridica cui si riferiscono i Dati Personali.

 

Responsabile del Trattamento (o Responsabile)

La persona fisica, giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo preposti dal Titolare al trattamento dei Dati Personali, secondo quanto predisposto dalla presente privacy policy.

 

Titolare del Trattamento (o Titolare)

La persona fisica, giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo cui competono, anche unitamente ad altro titolare, le decisioni in ordine alle finalità, alle modalità del trattamento di dati personali ed agli strumenti utilizzati, ivi compreso il profilo della sicurezza, in relazione al funzionamento e alla fruizione di questa Applicazione. Il Titolare del Trattamento, salvo quanto diversamente specificato, è il proprietario di questa Applicazione.

 

Questa Applicazione

Lo strumento hardware o software mediante il quale sono raccolti i Dati Personali degli Utenti.

 

Cookie

Piccola porzione di dati conservata all’interno del dispositivo dell’Utente.

Riferimenti legali

Avviso agli Utenti europei: la presente informativa privacy è redatta in adempimento degli obblighi previsti dall’Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonché a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questa informativa privacy riguarda esclusivamente questa Applicazione.