“Berardi Jazz Connection” in concerto al Parco Archeologico di Saturo

Vota questo articolo
(1 Vota)
“Berardi Jazz Connection” in concerto al Parco Archeologico di Saturo - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Berardi Jazz Connection” in concerto al Parco Archeologico di Saturo

I riflettori si accenderanno giovedì 20 agosto, alle ore 22:00

 

La suggestiva cornice del Parco Archeologico di Saturo (Marina di Leporano), giovedì 20 agosto alle ore 22:00, sarà lo scenario del concerto griffato Berardi Jazz Connection, formazione jazz costituita da: Vincenzo Presta (sax), Andrea Sabatino (tromba), Ettore Carucci (piano), Camillo Pace (contrabbasso) e Francesco Lomagistro (batteria). Il quintetto diretto dal talentuoso batterista tarantino Lomagistro presenterà un repertorio contenente alcuni tra i brani più significativi tratti dai dischi targati Berardi Jazz Connection. Dal suono vellutato e riscaldante, Presta è un sassofonista che annovera un palmares di tutto rispetto, in cui figurano collaborazioni con musicisti del calibro di: Tom Kennedy, Steve Mariani, Anne Ducros, Kelly Joyce, Paolo Di Sabatino, Eddy Palermo, Ettore Fioravanti, Fabrizio Bosso e tanti altri ancora. Sabatino è un trombettista sanguigno, dal fraseggio marcatamente boppistico. Grazie al suo talento ha l’opportunità di condividere il palco con numerosi jazzisti di statura internazionale, tra i quali: Dee Dee Bridgewater, Arthur Miles, Paolo Fresu, Bruno Tommaso, Attilio Zanchi, Giovanni Tommaso, Massimo Manzi, Renato Sellani, Marco Tamburini, Salvatore Bonafede, Nico Morelli, Daniele Scannapieco, Massimo Moriconi. Pianista spiccatamente poliedrico, dotato di un viscerale senso dello swing, Carucci colleziona una pletora di collaborazioni con musicisti di rango mondiale, come: Benny Golson, Bob Mintzer, Sonny Fortune, Tony Scott, Sarah Jane Morris, Mark Guiliana, Michael Rosen, Gregory Hutchinson, Eric Marienthal, Alfredo Paixao, solo per citarne alcuni. Prezioso sideman dal suono possente e dal timing solido, Pace è un contrabbassista assai apprezzato e richiesto per la sua duttilità stilistica. Nell’arco della sua carriera si è esibito al fianco di svariati musicisti blasonati, tra cui: Tom Kirkpatrick, Stochelo Rosenberg, Javier Girotto, Bobby McFerrin, Dado Moroni, Antonio Faraò, Roberto Gatto, Max Ionata. Batterista particolarmente versatile e istintivo, Lomagistro ha il privilegio di calcare il palco insieme a diversi artisti di caratura mondiale, come: Jason Lindner, Orlando Johnson, Chihiro Yamanaka, Carol Sudhalter, Barend Middelhoff, Marco Panascia, Dario Deidda, Gigi Cifarelli, Fabio Morgera, Pietro Ciancaglini e moltissimi altri ancora. Dunque, tutti i veri jazzofili sono calorosamente invitati ad assistere a un concerto assai interessante che garantisce un ottimo livello qualitativo.

Stefano Dentice