Sabato 8 e domenica 9 agosto riflettori puntati sul festival “Jazz & Vento”

Vota questo articolo
(1 Vota)
Sabato 8 e domenica 9 agosto riflettori puntati sul festival “Jazz & Vento” - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Sabato 8 e domenica 9 agosto riflettori puntati sul festival “Jazz & Vento”

Barbara Casini, Richard Galliano e Gabriele Mirabassi gli ospiti di prestigio

Un pittoresco e ridente paesino collinare, con poco più di 2000 anime, immerso in una rigogliosa vegetazione. A Cortale fervono i preparativi per la dodicesima edizione del festival Jazz & Vento, rassegna di rilievo dell’estate calabrese. Il suggestivo comune in provincia di Catanzaro sarà il caratteristico scenario di una kermesse che, sin dal primo anno, si prefigge l’obiettivo di creare un mix esplosivo tra luminescenti promesse del jazz tricolore e stelle del panorama jazzistico internazionale. Il sipario si aprirà sabato 8 agosto, ore 21:30, in piazza Cefaly, con il trio capitanato dal giovane e talentuoso pianista Luca Filastro. Il jazzista catanzarese, ma di stanza a Roma, sarà accompagnato da Giuseppe Talone (contrabbasso) e Mauro Mengotto (batteria). Questa spumeggiante formazione proporrà celebri standard della tradizione jazzistica e composizioni originali. Con una naturale predisposizione per lo swing, unitamente a un fraseggio brioso e diamantino, Filastro è un fulgido talento del piano jazz nostrano. Grazie alle sue innegabili qualità ha l’occasione di collaborare con svariati e prestigiosi musicisti jazz, tra i quali: Lino Patruno, Guido Giacomini, Giorgio Cuscito, Carlo Ficini, Alfredo Romeo, Michele Pavese, Bepi D’Amato, Gianni Sanjust, Minnie Minoprio. Le sue doti pianistiche sono apprezzate anche all’estero, in nazioni come Svizzera e Scozia. Talone è un contrabbassista dal timing solido e puntuale. Prezioso e affidabile sideman, annovera un palmares in cui figurano collaborazioni con jazzisti altisonanti, tra cui: Gregory Hutchinson, Shawnn Monteiro, Karim Blal, Carlo Atti, Pietro Lussu, Lorenzo Tucci, Marco Valeri. Batterista poliedrico ed energico, Mengotto possiede un groove marcato e possente. Nel suo background sono presenti collaborazioni autorevoli con musicisti del calibro di: Gunhild Carling, Steven Mitchell, Alfredo Rey, Daniele Gregolin, Carlo Gravina, Mauro Porro e tantissimi altri ancora. Alle 22:30, ancora in piazza Cefaly, salirà sul palco la raffinata cantante Barbara Casini, che presenterà il suo progetto intitolato UmaMulher, accompagnata da un trio d’eccezione formato da: Alessandro Lanzoni (pianoforte), Marco Siniscalco (basso) e Bernardo Guerra (batteria). Dal timbro seducente, congiuntamente a una grazia interpretativa fascinosa, Barbara Casini è una delle cantanti jazz italiane più rappresentative. Perdutamente innamorata del latin jazz brasiliano e particolarmente acclamata in Sud America, colleziona una pletora di significative collaborazioni con musicisti di levatura mondiale, come: Phil Woods, Lee Konitz, Toninho Horta, Stefano Bollani, Enrico Rava e moltissimi altri ancora. Lanzoni è un pianista dal tocco leggiadro, dal fraseggio sobrio e nitido, un’autentica rivelazione del jazz nazionale. Grazie al suo talento cristallino si esibisce al fianco di jazzisti blasonati, come: Kurt Rosenwinkel, Jeff Ballard, Aaron Goldberg, Aldo Romano, Roberto Gatto, Renato Sellani, Ambrose Akinmusire, solo per citarne alcuni. Bassista estremamente eclettico e dal suono intenso, Siniscalco è un musicista assai prolifico con un curriculum ricco di collaborazioni degne di nota al fianco di: Kenny Wheeler, Randy Brecker, George Garzone, George Benson, Riz Ortolani, Paul McCandless. Dal drumming cangiante e profondamente incisivo, Guerra è un batterista di comprovato talento. Nonostante la sua giovane età calca numerosi palchi insieme a musicisti affermati a livello internazionale, tra cui: Dan Kinzelman, Mulgrew Miller, Franco D’Andrea, Perico Sambeat, Marco Panascia, Max Ionata. Domenica 9 agosto, ore 22:00, la piazza Cefaly di Cortale si illuminerà per un duo sensazionale composto da Richard Galliano (fisarmonica) e Gabriele Mirabassi (clarinetto). Con questo concerto si spegneranno i riflettori sulla dodicesima edizione del festival Jazz & Vento. Galliano è una vera e propria leggenda vivente della fisarmonica jazz. La sua apollinea carica espressiva e il suo passionale virtuosismo mai tedioso e oleografico rappresentano i peculiari tratti distintivi del suo playing. La sua sterminata e preziosa carriera lo vede protagonista assoluto al fianco di alcune icone sacre della musica mondiale, tra le quali: Charles Aznavour, Ron Carter, Chet Baker, Michel Petrucciani, Toots Thielemans, Trilok Gurtu, Jan Garbarek, Al Foster, Miroslav Vitous, George Mraz. Lo stile clarinettistico di Mirabassi trasuda di struggente sensibilità interpretativa e classe cristallina. In possesso, inoltre, di una sfavillante padronanza tecnica collabora significativamente con alcuni giganti della musica, come: John Taylor, Steve Swallow, Rabih Abou-Khalil, John Cage, Enzo Pietropaoli, Mina, solo per citarne alcuni. Dunque, la dodicesima edizione del festival Jazz & Vento propone un programma di alto livello, per palati fini. Per l’organizzazione e la realizzazione di questa notevole kermesse è doveroso menzionare l’assessore alla cultura del Comune di Cortale Simona Papaleo e il direttore artistico Maria Teresa Marzano.

Stefano Dentice