Claudio Fasoli

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

Claudio Fasoli FOUR

London Tube

Claudio Fasoli (Sax Tenore e Soprano)
Michele Calgaro (Chitarra Elettrica)
Lorenzo Calgaro (Contrabbasso)
Gianni Bertoncini (Batteria, Elettronica)



Gli artisti provengono dalla Lombardia.

Disponibilità da concordare. Per info contattaci tramite l'indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o ai seguenti numeri: 3282297423 - 3338191113

 
 
London Tube
 
Dopo una produzione discografica in questi ultimi anni profondamente acustica,sia con
C.F.Gammatrio che con C.F.Emerald Quartet , Claudio Fasoli è tornato all'impiego di strumenti
elettroacustici ,come la chitarra, nel suo Claudio Fasoli FOUR, come già aveva fatto molti
anni prima a lungo col chitarrista Mick Goodrick.
 
Per convalidare questa cifra timbrica e saturarne certi aspetti espressivi , al batterista
Gianni Bertoncini è stato delegata la gestione di un universo elettronico  assai ampio
e suggestivo che lui attua  interpretando indicazioni di  Fasoli  che poi le gestisce in ambito compositivo  a
completamento o suggerimento o commento di quanto il gruppo suona , sia in fase di registrazione
che "live".
 
Questo terzo cd del CFFour , titolato "London Tube" , presenta composizioni tutte di Fasoli dove
in maniera definitiva si completa questo panorama espressivo , caratterizzato da imprevedibili
sommovimenti timbrici , da ripetitività a volte esasperate ma altamente espressive , ma anche da
proposte acustiche di alta poesia e toccante interiorità.
 
Il patrimonio armonico di queste composizioni è assai asimmetrico e molto sofisticato , sembra
poter alludere al magistero di grandi compositori contemporanei
come Kenny Wheeler e Wayne Shorter quanto a libertà e amore del rischio.
La melodia di questi brani si riconosce come sempre assai cantabile e lineare ,
facilmente riconoscibile come appartenente coerentemente alla scrittura dell'Autore.
 
Chi ascolta si trova di fronte ad una grande varietà di climi e di emozioni , con picchi
espressivi di forte intensità .
 
 

Claudio Fasoli Biografia

 

Claudio Fasoli è sassofonista, compositore, docente e collabora con riviste musicali scrivendo articoli e recensioni.

 

Nato a Venezia ma milanese d’adozione, si formò musicalmente mediante un lungo apprendistato che però non gli impedì di esibirsi in concerto già durante il periodo universitario, non ancora ventenne. I contatti frequenti avuti in quel periodo soprattutto con i vitalissimi ambienti del jazz bolognese, lo portarono a collaborare anche con musicisti prestigiosi della scena italiana.

 

La popolarità gli giunse quando iniziò a far parte del Quintetto “Perigeo” negli anni 70, assieme a Franco D'Andrea e Giovanni Tommaso: vennero realizzati molti dischi per la RCA, che tuttora sono assai ricercati dai collezionisti, oltreché un numero infinito di performance dal vivo. Nel 1978, scioltosi il gruppo nel quale aveva maturato ulteriore esperienza solistica e compositiva, esibendosi in tutta Europa e Oltreoceano, Fasoli iniziò a dedicarsi come leader alla messa a punto di progetti con piccoli gruppi in un ambito più propriamente jazzistico e acustico, soprattutto trii e quartetti. Ebbe così modo di meglio definire quella che sarebbe successivamente diventata la sua cifra compositiva più riconoscibile, vale a dire quella legata alla modalità complessa. Con questi organici ha presentato la propria musica in innumerevoli concerti e festival , lasciando nutrita e apprezzata documentazione discografica. Dagli anni 80 iniziò a collaborare sempre più assiduamente con musicisti della scena internazionale come Bobo Stenson, Henri Texier, Mick Goodrick, Lee Konitz, Jean-François Jenny Clark, Aldo Romano, Ken Wheeler, Bill Elgart, Manfred Schoof, Michel Pilz, Palle Danielsson, Tony Oxley, Dave Holland etc. Ha suonato, oltre che in Italia, anche in Francia, Svizzera, Jugoslavia, Polonia, Germania, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Danimarca, Svezia, Finlandia, Irlanda, Inghilterra, Cuba, USA, Turchia,Canada, Messico etc.

 

Va menzionata inoltre la sua partecipazione alla prima edizione della Grande Orchestra Nazionale e al Quintetto di Giorgio Gaslini, quasi contemporaneamente (1989). Ha attivamente partecipato alla Lydian Sound Orchestra (1990), e diretto e animato la European Music Orchestra nelle sue performance dal vivo e in studio di registrazione (1990-92). Ha fatto parte della Manfred Schoof International Band. Aperto ai più vari incontri musicali, Fasoli continua ad approfondire tuttora i vari aspetti del suo approccio compositivo, e nel frattempo studia anche sul piano solistico un linguaggio e un timbro che siano sempre facilmente riconoscibili. Questa disponibilità lo ha portato a collaborare col grande violoncellista classico Mario Brunello, con l’arpista Park Stickney e in diverse situazioni con Bobo Stenson al pianoforte.

 

Ha inoltre recentemente musicato frammenti da “HorÆ CanonicÆ” di W.H.Auden nel progetto “Inner Sound Of Seven Hours” per quartetto con voce. Apprezzato solista anche oltre i nostri confini, collabora con i migliori nomi italiani e d’Oltralpe. Negli anni ’80 gli sono stati dedicati alcuni recital presso la TV nazionale. È responsabile dei Corsi di Sax Tenore e Soprano e di Tecniche dell' Improvvisazione presso i Seminari Internazionali di Jazz a Siena, sin dalla fondazione (1978). Ha fondato i Corsi di Saxofono presso la Civica Scuola di Musica Jazz del Comune di Milano. Ha condotto Corsi di Musica Jazz presso Conservatori Statali negli anni 90, oltre a seminari in tutta Italia e all’estero (Europa e USA). Ha condotto stages presso il Conservatoire National Superieur di Parigi. È stato Direttore Artistico del Festival di Padova (2003 - 2010).

 

Il suo nome appare in varie enciclopedie di Musica e di Musica Jazz in Italia e all'Estero.

 

Video